Bufale in acquariofilia

Lotta alle fake news “acquariofile”

Anche in acquariofilia vi sono molte notizie false o fake news. Alcune sono semplicemente interpretazioni scorrette di un foglietto illustrativo oppure discutibili idee nate da frammentarie informazioni in merito ad un qualche tema d’acquaristica. Altre sono vere e proprie, radicate, convinzioni diffuse da decenni sia on line che nella realtà: mi riferisco agli strani rapporti tra centimetri di lunghezza dei pesci e litri dell’acquario, oppure alla credenza che un certo tipo di pesce nasce per svolgere mansioni degne di attività imprenditoriali (pulire le superfici dritte anzichè il fondale eterogeneo, per esempio). 

In ogni caso, sono false informazioni che peggiorano la qualità generale dell’hobby, portandolo davvero a rasentare l’ascientificità più concreta. Poichè nella passione acquariofila ci dev’essere anche un po’ di scienza, il minimo per poter comprendere i comportamenti e le esigenze dei pesci senza seguire falsi miti privi alcun fondamento.

 

Nell’acquariofilia sono diffuse numerose leggende metropolitane, spesso tramandate da decenni oppure talmente comuni da sembrare verità. In questa sezione una serie di articoli prova a smentirle. 
  1. BUFALA – Regola tot litri per ogni centimetro di pesce
  2. BUFALA – I pesci pulitori aiutano a mantenere pulito l’acquario
  3. BUFALA – I 30 giorni di maturazione dell’acquario

 

I commenti sono chiusi